The Crane Dance

19enne in cerca di sopravvivere in questo freddo mondo di logiche adulte.
PEACE & LOVE

Home Theme Text me. Flickr My face. Text me . My Face

Disco ball.

Luce - Buio - Luce
Muoviti sinuosa
Assetata
Vipera dolce
Buio - Luce - Buio
Ascolti lussuriosa
Delicata
Cali la falce
Luce - Buio - Luce
Assapora la notte
Prima che sia tardi
Menti la ragione
E quando capirai chi io sia
Sarò appena andato via.
Buio.

Sentimenti giallo marroni.

Roma s’è avviluppata
Nel suo umido manto di nubi,
Nell’aria che friccica
D’energia e foglie secche.
Si agita il cielo di settembre
Per le lacrime dei saluti
Giunti presto e inaspettati,
Di per certo non voluti.
Se, prima che sorga il sole,
è la tua partenza,
Mi domando:
Si accorgerà, il giorno nuovo,
della tua assenza?
Per noi, anime sole,
L’inverno è l’approdo.

Fragilità di settembre.

Fragile,
In un abbraccio di carne
Passione e lacrime,
Il pianto di giorni passati
Che muti, ritornano.
Mi zittisco
Al cospetto del freddo foglio,
Bianco cretto intriso d’inchiostro,
Muto.
Nuove forme e sembianze sociali,
Sull’orlo del domani.
Percepisci la siccità?
L’autunno bussa dinnanzi a noi
E le foglie si seccano con noi;
Mi chiedo se mi stai parlando
Nel mutismo dei tuoi occhi blu.

Odore di sesso (?).

Chi sei?
Non ti conosco
Non mi conosco.
Divento la tua Yoko
E nude, le pelli,
si stringono ancora un poco.
Sospiro all’oriente,
Ma niente.
Gli odori, tuoi, miei i sapori,
Nostro l’addio.
Oddio,
Non pensavo
Che il rumore dei passanti
Servisse ostriche e limone
alle bocche degli amanti.
Chi sei?
Chi siamo?
Non importa,
Baciami come fosse l’ultima volta,
Prima che le lacrime
Si asciughino al sole d’inverno.

La stazione.

Mani strette
Passi svelti
Chi in partenza, chi in arrivo
Chi, al telefono,
Dice a qualcuno addio.
Facce perse
Facce sveglie
Sigarette accese
Per poi essere spente,
Facce di chi ha altro per la mente.

È il brulicare furioso e agitato
Di chi il treno del futuro
Pensa d’aver mancato.

Ho fatto l’amore.

Ho fatto l’amore
Con le parole di sconosciuti.
Ho fatto l’amore
Con gli sguardi e i visi.
Ho fatto l’amore
Una volta e per sempre,
Sotto l’ombra della notte
dentro il suo ventre,
E impietoso mi giudicavo,
Errando,
La nostra natura va oltre.

Sei stato il sangue che pulsava folle
E la speme che mai prole genererà
Sul tappeto delle mie voglie molle
E d’un desiderio che non frutterà.

Ho fatto l’amore
Delicato e sconvolgente
Da solo, insieme al mondo,
Ma eravamo meri sogni
nei cassetti chiusi della mia mente.

"Non accettare caramelle dagli sconosciuti!" diceva sempre mia madre quando ero piccolo.

Ma dove sono finiti questi sconosciuti che regalano droga in giro? Sono l’unico al quale non è mai capitato?!

TotallyLayouts has Tumblr Themes, Twitter Backgrounds, Facebook Covers, Tumblr Music Player, Twitter Headers and Tumblr Follower Counter